Somatizzazione e adolescenza – Quando le emozioni sono sequestrate nel corpo

copertina Somatizzazione e adolescenzaArticolo di Elisa Casini

Molti adolescenti esprimono la loro sofferenza attraverso sintomi fisici e lamentele somatiche prive di un riscontro medico oggettivo. È questo il caso della somatizzazione, il meccanismo con cui il disagio psichico si manifesta prevalentemente sotto forma di sintomi somatici che spingono alla ricerca di consultazioni e cure mediche spesso numerose e inefficaci.

Si tratta di un ambito di studi affascinante e controverso la cui complessità si radica nella natura problematica del rapporto tra mente e corpo, rapporto che diviene particolarmente difficile in adolescenza quando la metamorfosi puberale produce cambiamenti corporei così radicali da richiedere un importante lavoro di rimaneggiamento psichico. Per l’adolescente è un’acquisizione faticosa che nella maggior parte dei casi consente di sviluppare le proprie capacità creative. Talvolta però il processo si arena e la sintomatologia manifestata da molti giovani esprime proprio la difficoltà a mentalizzare il nuovo corpo e a ristabilire una coerenza somatopsichica necessaria al buon funzionamento umano. L’adolescenza si configura perciò come una fase particolarmente a rischio per l’espressione somatica del disagio psicologico.

Continua a leggere

Annunci